Videogiochi
432visto 0 Commenti

Tomb Raider: Lara Croft ritorna sul grande schermo

di il 16 marzo 2018
Dettagli
 
Valorare Editore
Punteggio Totale

Passa il mouse per valutare
Valutazione del visitatore
Punteggio dell'utente

Hai valutato questa

 

Salve a tutti cari Lettori, lo so che di solito vi annoio con sermoni sui videogame che mi sono piaciuti ma stavolta vi parlo di cinema e lo faccio celebrando il ritorno di Tomb Raider dopo la prima, semi disastrosa, trilogia cinematografica.

In questo nuovo Tomb Raider, la nostra signorina Croft si rifà il look, prendendo spunto dalla Lara dei recenti videogame e torna per farci amare ancora una volta le sue gesta.

Premetto che questa è la mia personalissima analisi del film e non quella di un critico cinematografico. Dunque spero che l’articolo vi piaccia e vi metta almeno un po la curiosità di andare a vederlo. Vi lascio qui sotto il trailer. 

La trama

Andatevela a leggere da qualche altra parte!! (scherzo) Non ne parlo perché ho troppa paura di fare qualche spoiler e in onore al film e per rispetto verso di voi lettori ho deciso di non parlarne.

 

Le mie impressioni su Tomb Raider

La storia, come ho detto nell’incipit, è ispirata alla prima esperienza del nuovo corso videoludico. Quindi dimenticatevi una Lara Croft adulta con delle boobs enormi strette in una maglietta in neoprene di 2 taglie inferiori e hotpants a bordo chiappa.

La nuova Lara è malapena una diciottenne con un fisico atletico ed esile ma con una reattività e forza di volontà mai vista.

La storia si ispira alla nuova saga videoludica anche se non in modo preciso e identico. Quindi se andate al cinema conoscendo il videogame non storcete il naso se alcuni aspetti della trama sono diversi. Vi ricordo che questo è il film!

Tomb Raider nonostante i sopracitati cambi rimane molto gradevole. E’ senza dubbio un’ottimo action movie che alterna le scene di azione alle scene di dialogo senza risultare noioso.

 

Gli enigmi

Sono trattati molto rapidamente ma in maniera consona al contesto della sceneggiatura. Voglio dire che il film non mostra tutto il processo cognitivo che una persona normale dovrebbe fare. E’ una scelta di stile con la quale il regista ha voluto dimostrare l’intelligenza, superiore alla media, della signorina Croft senza rallentare troppo il ritmo del lungometraggio.

Questo a mio parere potrebbe essere l’unico vero difetto di Tomb Raider se proprio se ne vogliono trovare. Oltre a ciò il film è davvero degno e meritevole di essere visto, poiché non è il solito scempio dei precedenti adattamenti cinematografici dai videogame.

Un altro aspetto che mi è piaciuto oltre gli effetti speciali quali esplosioni (anche se poche) e vari è stato il comparto sonoro e non mi riferisco solo alle musiche ma anche agli effetti ambientali come il sibilo delle frecce, le gocce d’acqua, i passi nel fango, tutti molto realistici e fedeli al momento.

In conclusione posso dire senza ombra di dubbio che questo è il secondo miglior film tratto da un videogame. Il primo se ve lo chiedete è Warcraft anche se essendo fatto tutto in CGI non so se considerarlo un vero film. Quindi se potete andate a vederlo, sono convinto che non vene pentirete.

 

Anticipazioni su Shadow of the tomb Raider

Insieme all’uscita del film è stato mandato anche un teaser trailer del nuovo capitolo videoludico (tranquilli vi metto il video) la cui data di uscita è programmata per il 14 settembre 2018 ma già dal 27 aprile avrà luogo la presentazione ufficiale dove saranno fornite nuove informazioni.

Quindi non ci resta che rimanere aggiornati e aspettare con ansia la fine di aprile. 

Grazie per aver perso un po di tempo a leggere il mio articolo e alla prossima.

Come promesso vi lascio al teser del gioco e al trailer del film!! 

Questo è un link dell’articolo su Rise of the tomb raider fatto da me mesi fa : http://www.playitaly.net/videogiochi/rise-of-the-tomb-raider

 

DOMENICO DE MARTINO

Sii il primo a commentare!
 
Lascia una risposta »

 

Rispondi