Giochi da tavolo
114visto 0 Commenti

10 Giochi da tavolo facili per chi non ha tempo di imparare 200.000 regole

di il 29 settembre 2017
Dettagli
 
Valorare Editore
Punteggio Totale

Passa il mouse per valutare
Valutazione del visitatore
Punteggio dell'utente

Hai valutato questa

 

Eccovi una piccola classifica di 10 fra i più divertenti, facili e veloci giochi da tavolo che ho provato nella mia lunga carriera da nerd.

Nello specifico questa piccola classifica è dedicata a tutte quelle persone che ritengono le regole di Risiko troppo complesse per essere moralmente accettate, che sbuffano quando vedono dei regolamenti più lunghi di mezza pagina o che semplicemente non hanno abbastanza spazio nel cervello per registrare delle nuove nozioni; Conoscete qualcuno che presenta questi sintomi? O quel qualcuno siete voi? In ogni caso Let’s Start!

10 – STAY AWAY

Chi di noi non ha mai giocato all’”uomo nero” con le carte da bambino/a/* (l’asterisco per tutte le persone non binarie di questa terra)? Nessuno.

Ecco “Stay Away” è la stessa cosa, solo che al posto dell’uomo nero troviamo il semper amato Chtulhu (qui interpretato da uno dei vostri amici) che cercherà in ogni modo di infettare tutte le persone del tavolo. E se voi siete così sfigati da essere infettati subito dovrete giocare dalla parte del vostro nuovo sovrano aiutandolo ad infettare il resto dei vostri amici…Muahahaha!

9 – Cards Against Humanity

Dico c’è bisogno di una presentazione?

Cards Against Humanity è uno dei giochi più famosi/più stronzi degli ultimi anni e casualmente è anche uno dei più facili al mondo. Ogni giocatore ha in mano cinque carte, ogni carta dice…robe, si passa da Harrison Ford, a peni volanti, da gattini ninja, a eiaculazione precoce oltre a una miriade di frasi complesse tutte rigorosamente random.

A turno ogni giocatore legge una carta nera che riporta frasi o domande da completare tramite le carte bianche che avete in mano. Volete un esempio? La carta nera estratta è “Questo natale sotto l’albero vorrei____” e che non ce la mettiamo la carta “Peni Volanti”? “Questo natale sotto l’albero vorrei dei peni volanti“. Vince il giocatore che completa la frase nel modo più simpatico e stronzo possibile, ad insindacabile giudizio del giocatore che ha letto la carta nera. Volete sapere un’altra cosa bella? Il gioco è AGGRATISSE, potete scaricarlo da QUI in italiano o da QUI in inglese.

8 – Gloom

Questo è un gioco narrativo che farà felici tutti i vostri amici gothiconi o quelli che hanno un senso dell’umorismo piuttosto macabro. Sì, perchè lo scopo di questo gioco e far morire tutti i membri della famiglia che avete scelto e prima di morire devono anche subire vari soprusi e/o disgrazie per poter raggiungere il punteggio più alto possibile (ovviamente in negativo, manco a dirlo).

Ma attenti che i vostri amici cercheranno in tutti i modi di far accadere cose belle alla vostra famigliola, cercando di riportare il vostro punteggio in positivo; ma voi non le volete le cose belle, voi dovrete accanirvi il più possibile contro i vostri personaggi per raggiungere la vittoria!

7 – Dixit

Per quanto Dixit possa sembrare simile ad un classico gioco dell’oca (i coniglietti di legno come pedine non aiutano), il tabellone non c’entra proprio una mazza ed è totalmente superfluo ai fini del gioco.

Ogni giocatore ha a disposizione una mano di carte che raffigurano personaggi o ambientazioni chiaramente partorite da una persona sotto effetto di stupefacenti. Il giocatore che inizia deve enunciare una frase o parola che abbia senso con la carta da lui scelta, gli altri giocatori devono fare altrettanto cercando fra le loro carte una che ci possa stare con la frase o parola scelta dal primo giocatore. Finita questa operazione le carte coperte vengono mescolate e rivelate sul tavolo, ora sta a voi scovare quale carta è stata giocata dal primo giocatore (ovviamente lui non partecipa a questa fase,sennò troppo facile!).

6 – Si, Oscuro Signore

Sì, Oscuro Signore è decisamente uno dei giochi più divertenti da fare in compagnia; interpreterete dei piccoli goblin indifesi che per qualche oscuro motivo hanno fallito la quest a loro affidata. Uno dei vostri amici, quello più stronzo, interpreterà invece Rigor Mortis, l’oscuro signore che vi ha chiamati al suo cospetto per sapere che cazzo è successo.

Come piccoli goblin avrete in mano delle carte con varie scuse (ho perso la mappa, sono stato attaccato da un drago, sono morto e così via…) dovrete usarle a turno per cercare di evitare l’amara punizione di Rigor Mortis. L’Oscuro Signore avrà invece a disposizione tre occhiatacce da utilizzare in caso una scusa sia poco convincente, ma non è finita qua: i vostri compagni goblin cercheranno di accusarvi in ogni modo possibile, passandovi spesso la patata bollente, voi tenete duro e ingraziatevi il vostro signore.

5 – Saboteur

l gioco ricorda molto domino: dovrete creare una strada verso l’oro aggiungendo le carte che avete in mano al percorso sul tavolo. C’è ovviamente un ma: uno o più dei vostri amici nani sono sabotatori e cercheranno in ogni modo di sbarrarvi la strada verso il prezioso metallo, i maledetti sono nascosti ed è probabile che solo alla fine si rivelino come tali. Ah, non ve l’ho detto? L’oro è nascosto, solo chi pesca la carta della mappa può sbirciare da che parte si trova, immaginate il divertimento se chi sbircia è un sabotatore, cercherà in tutti i modi di mandarvi fuori strada.

4 – Squillo

Questo gioco è il male. E’ cattivo, volgare e misogino, ma è proprio per questo che ci piace tanto! Ogni pappone dovrà, all’inizio di ogni turno di gioco, schierare tutte le squillo che ha in mano sul tavolo da gioco; le squillo possono fare varie azioni tra cui andare a battere (ovviamente), attaccare altre squillo, usare abilità speciali o essere sacrificate per gli organi. Ogni guadagno che il pappone riceverà verrà investito in Power Up per potenziare la difesa, l’attacco o la capacità di fare big money delle proprie squillo. Il gioco è tutto qui, una royal rumble fra squillo e papponi; vince chi sopravvive fino alla fine!

3 – Betrayal at House on the Hill

Cari amici sfaticati, mi spiace ma in questo gioco dovrete ad un certo punto leggere alcune pagine di regolamento, ma non è noioso come pensate!

La prima fase di gioco è esplorativa, si scoprono le varie aree della villa in tutta tranquillità, si raccolgono oggetti e incantesimi e ci si prepara al peggio. All’inizio di ogni turno di gioco si effettua un lancio di dadi, nel momento in cui si fallisce questo tiro, scatta l’infestazione! 

Uno di voi diventerà il traditore è dovrà leggere i propri obiettivi in un’altra stanza, tutti gli altri giocatori saranno, invece, i poveri disperati che dovranno cercare di uccidere il traditore o di scappare dalla magione. L’infestazione cambia a seconda degli oggetti pescati o delle stanze scoperte, potrete trovarvi ad affrontare vampiri, terroristi, fantasmi, zombie, ogni volta sarà una sorpresa!

2 – Dungeon Fighter

Questo gioco si gioca con i dadi; ‘sticazzi che novità direte voi, ebbene qui il “si gioca con i dadi” prende tutto un altro significato: il tabellone di gioco è un bersaglio, il che significa che i vostri dadi sono le freccette, dovrete cercare di fare centro per colpire i mostri dei dungeon. Tutto qui? No, ovviamente; per utilizzare armi fighe o per sconfiggere alcuni mostri, dovrete lanciare il dado nei modi più rompiballe possibili: con il naso, ad occhi chiusi, girando su voi stessi, con il gomito e così via. Come scoprirete presto, non sarà per niente facile arrivare in fondo al dungeon con tutto il vostro party ancora in vita!

1 – Escape from the aliens in outer space

Escape from the aliens in outer space o Fuga dagli alieni nello spazio profondo, ricorda molto le meccaniche di gioco di Scotland Yard (ve lo ricordate, vero? Un classico). Alcuni di voi saranno umani e dovranno scappare, altri saranno alieni e dovranno papparsi tutti gli umani che incontrano prima che raggiungano le navicelle di salvataggio.  Nessuno conosce la posizione degli altri, ma ad ogni turno si deve pescare una carta che può essere o silenzio o rumore o rumore a cazzo. Silenzio permette di spostarsi senza dichiarare una posizione, rumore ti costringe a dichiarare la casella in cui ti trovi, rumore a cazzo consente di dichiarare un rumore in qualsiasi casella del tabellone (Ovviamente gli altri giocatori non sanno quale carta avete pescato).  Allora siete pronti a bluffare come dei matti? Occhio perché gli alieni sono veloci, un solo sbaglio da parte vostra e vi balzeranno addosso senza nessuna difficoltà.

LISA CORSI

Sii il primo a commentare!
 
Lascia una risposta »

 

Rispondi