Cinema e Serie TV
267visto 0 Commenti

The Handmaid’s Tale – Il racconto dell’ancella

di il 21 gennaio 2018
Dettagli
 
Valorare Editore
Punteggio Totale

Passa il mouse per valutare
Valutazione del visitatore
Punteggio dell'utente

Hai valutato questa

 

The Handmaid’s Tale è una serie televisiva statunitense del 2017 ideata da Bruce Miller e basata sul romanzo omonimo distopico del 1985 dell’autrice femminista Margaret Atwood.

The Handmaid's Tale

The Handmaid’s Tale – La trama

In un futuro non lontano, il tasso di fertilità umana è in calo a causa di malattie e inquinamento.

Dopo una guerra civile, il regime totalitario di Gilead prende il comando nella zona un tempo conosciuta come Stati Uniti d’America.

La società è organizzata da leader affamati di potere e divisa in nuove classi sociali. Così le donne sono brutalmente soggiogate e non possono lavorare, leggere o maneggiare denaro.

A causa dell’infertilità, le donne fertili, ribattezzate “ancelle”. Vengono assegnate alle famiglie elitarie dove subiscono stupri rituali da parte del proprio padrone con lo scopo di dare dei figli a questi ultimi. 

Oltre alle ancelle, gran parte della società è raggruppata in classi sociali. Le donne sono divise in gruppi contraddistinti da abiti di un colore specifico. Le “Ancelle” sono vestite di rosso, le “Marta” di grigio e le “Mogli” di verde Le Mogli gestiscono la casa, aiutate dalle Marta che fungono da domestiche. Le Ancelle sono istruite da donne chiamate Zie. La vita della popolazione è controllata dagli Occhi, una sorta di polizia che opera per scovare i ribelli.

June Osborn (Elizabeth Moss), ribattezzata Difred, viene assegnata alla casa del Comandante Fred Waterford (Joseph Fiennes) e di sua moglie Serena Joy (Yvonne Strahovski). Difred, che come tutte la ancelle porta il nome del suo padrone, ricorda il “tempo che era”, dove conduceva una vita normale con il marito e la figlia, ma può solamente seguire le regole di Gilead nella speranza di poter tornare un giorno alla libertà e ritrovare sua figlia. 

FONTE: Wikipedia

Sii il primo a commentare!
 
Lascia una risposta »

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.